Roma, Monte Stallonara: chi ferma le procedure di vendita e la speculazione sugli alloggi del piano di zona?

Roma -

Nonostante l’avvio delle procedure di revoca, avviate a ottobre scorso dal Comune di Roma e a dicembre dalla Regione Lazio, il 28 febbraio gli inquilini truffati dalla soc. Sogela Costruzioni, ora in liquidazione, riceveranno la visita degli ufficiali dell’Istituto Vendite Giudiziarie.
Tre famiglie con figli minori, dopo aver versato ognuna circa 120.000 euro per l’acquisto della casa scoprendo successivamente che non poteva essere messa in vendita in quanto gli alloggi in questione fanno parte del piano dei 20.000 alloggi da concedere solo in affitto, rischiano di vedersi mettere all’asta giudiziaria la propria abitazione per difendere gli interessi della banca, mentre viene ignorata la finalità degli alloggi di edilizia pubblica.
A cosa sono servite le varie Commissioni d’Inchiesta e non, l’avvio delle revoche, se nessuno ferma questa ingiustizia?
Cosa impedisce la conclusione delle procedure di revoca della Concessione e del finanziamento regionale?
Cosa aspettano le Avvocature del Comune di Roma e della Regione Lazio a costituirsi nei vari procedimenti avviati dai Tribunali fallimentari?

ASIA-USB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni