ROMA, PDZ: LA GIUNTA RAGGI ELUDE IL PROGRAMMA ELETTORALE E 'CONDONA' CHI HA VIOLATO LE NORME SULL'EDILIZIA PUBBLICA!

Roma -

PIANI DI ZONA, APPROVATA IN PIENO AGOSTO LA DELIBERA PER L'AFFRANCAZIONE.
ECCO LE PRIORITA’ DELLA GIUNTA RAGGI E DELL’ASSESSORE BERDINI:
liberare gli immobili dal vincolo dell’edilizia agevolata per favorire chi ha speculato sull’edilizia sociale truffando migliaia di famiglie vendendogli le case ai prezzi di mercato, nonostante abbiano avuto terreni e finanziamenti pubblici. Il Comune di Roma, invece di fare i controlli e applicare le sanzioni previste per le gravi violazioni della legge, approva una specie di condono per salvare chi l’ha violata. Questo provvedimento sa di auto-assoluzione.
Chi è stato truffato pagherà due volte: il prezzo di mercato per un alloggio sociale, altre migliaia di euro per liberare gli alloggi dal vincolo dell’edilizia convenzionata.
Ma il Movimento 5 Stelle, durante la campagna elettorale, non aveva enunciato ben altre priorità? Il ripristino della legalità nei piani di zona; il controllo e la revoca delle convenzioni; il blocco degli sfratti per quelle famiglie vittime della truffa delle soc. costruttrici.
Non erano questi gli impegni scritti nel programma per Roma Capitale che ha permesso l’elezione a Sindaco di Virginia Raggi?
ASIA-USB


da RomaTodayani di zona, lettere di diffida per il Comune. I proprietari: "Tutto fermo, è un dramma"
ni di zona, Giunta raggi approva delibera per l'affrancazione



Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/politica/vendita-case-piani-di-zona-diffida.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809
http://www.romatoday.it/politica/delibera-piani-di-zona-approvata-giunta-raggi.html


Caos piani di zona, qualcosa si muove. Berdini: "Provvedimento approvato"

Come annunciato dall'assessore all'Urbanistica, la Giunta Raggi ha approvato venerdì scorso una delibera che permette l'affrancazione. "Migliaia di famiglie potranno diventare proprietarie di case dell'edilizia pubblica"
Piani di zona, Giunta raggi approva delibera per l'affrancazione

Compravendita di case nei piani di zona, qualcosa si muove. Come annunciato dall'assessore all'Urbanistica Paolo Berdini, la Giunta capitolina ha "approvato il provvedimento dell'affrancazione". Un termine tecnico, che nasconde una situazione di vero e proprio caos per la Capitale e riguarda le centinaia di famiglie che negli anni scorsi hanno acquistato a prezzi di libero mercato case costruite in regime di edilizia agevolata, anche con l'impiego di finanziamenti pubblici, su terreni di proprietà comunale.

Secondi e terzi acquirenti che, dopo una sentenza della Cassazione che ha stabilito che il valore di quelle sarebbe dovuto restare 'agevolato', si sono ritrovati con abitazioni dal valore dimezzato e compravendite bloccate. L'affrancazione permette di versare una quota al Comune di Roma e 'liberare' così l'immobile dal prezzo di convenzione. 

LA VICENDA - Una sentenza blocca tutto: è caos

"Migliaia di famiglie finalmente potranno diventare proprietarie di case dell'edilizia residenziale pubblica" ha spiegato Berdini. "È un provvedimento che riguarda tutta Roma, tutti i piani di zona- ha spiegato- Ora chi avra'' diritto potra'' riscattare il diritto di superficie. Si tratta di 2.000 famiglie che chiudono un incubo. Dopo la fase di osservazione ci sarà la trasmissione in Regione essendo una variante" ha poi concluso. La precedente amministrazione commissariata aveva approvato una delibera. Nonostante questo i proprietari avevano denunciato a Romatoday che la situazione non si era sbloccata.



Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/politica/delibera-piani-di-zona-approvata-giunta-raggi.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809



Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/politica/delibera-piani-di-zona-approvata-giunta-raggi.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni