SALERNO TRA CRISI E SFRATTI: L'ASIA USB APRE LO SPORTELLO PER L'EMERGENZA CASA!

Conferenza Stampa dell'AS.I.A. nella sede della federazione provinciale dell’Unione sindacale di base, in via Centola 6, a Torrione.

Salerno -

25 agosto 2012 - Il Mattino

Ventimila salernitani rischiano di restare senza lavoro e senza casa entro il 2013...

 

Salerno - Ventimila salernitani rischiano di restare senza lavoro e senza casa entro il 2013 e intanto crollano le nuove costruzioni residenziali: l’Usb chiede un incontro in Prefettura per bloccare gli sfratti esecutivi fino al 31 dicembre. «Il problema casa - ha sottolineato Rosa Sabato dell’Usb - è esploso negli ultimi due anni, ma il futuro ci preoccupa ancor di più. Se i dati relativi alle nuove povertà parlano di un 15 per cento di salernitani in condizioni economiche disagiate, oltre il 20 per cento dei nostri concittadini rischia di non poter pagare più il fitto o la rata del mutuo, a causa dell’ormai galoppante disoccupazione. Abbiamo chiesto pertanto un incontro urgente al Prefetto di Salerno per bloccare fino al 31 dicembre 2012 tutti gli sfratti esecutivi e puntare a soluzioni alternative come la requisizione delle tante case sfitte o il riutilizzo di scuole e caserme abbandonate». Alla denuncia dell’Usb si aggiunge il dato fornito dall’Istat. Secondo una nota stampa pubblicata sul sito dell’istituto nazionale di statistica, nel terzo e nel quarto trimestre 2011 il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali per i quali è stato rilasciato un permesso di costruire ha segnato una diminuzione tendenziale del 15,2 per cento, in attenuazione nel quarto trimestre 2011 (-7,8 per cento). La corrispondente superficie utile abitabile, diminuita del 14 per cento nel terzo trimestre, nel quarto scende dell’8,9 per cento rispetto allo stesso trimestre del 2010.

---------------------------------------------------------

23 agosto 2012 - Il Mattino

 

Diritto alla casa sempre più compromesso...

di Giusy Ferrante

 

Salerno - Diritto alla casa sempre più compromesso. Cresce vertiginosamente il numero degli sfratti in città e in provincia e, per trovare soluzioni all’emergenza abitativa, nasce, presso la sede della Federazione provinciale Usb (Unione Sindacale di Base), lo sportello Asia Casa, Associazione Inquilini e Assegnatari, la cui mission è fornire assistenza ai cittadini che vivono il disagio, in particolare «dove manca una risposta da parte delle istituzioni». «I casi di sfratto per morosità incolpevole sono in esponenziale aumento, intorno all’80 per cento». È il dato allarmante, non ancora ufficiale, stimato dalla responsabile Usb, Rosa Sabato. «Il mercato dei fitti a Salerno è ancora carissimo - sottolinea - e spesso, a causa della precarietà economica che interessa molte famiglie per effetto della crisi, ci troviamo di fronte ad un problema sociale che facilmente può sfociare in una questione di ordine pubblico. Laddove non si può più usufruire della casa, in circostanze disperate, si sceglie come soluzione alternativa la propria macchina». Si diventa morosi incolpevoli a causa di diversi fattori. «La perdita del lavoro da parte di un capo famiglia non garantisce infatti il reddito necessario per pagare una locazione, né tantomeno per accendere un mutuo», dice la Sabato. È il caso di un cittadino di Bivio Pratole a Montecorvino Pugliano, con 3 figli a carico, costretto allo sgombero perché non più in grado di saldare il conto a fine mese, e senza lavoro da ormai 3 anni. Di questo si sta occupando lo sportello Asia, attraverso il supporto legale dell’avvocato Veronica Pichilli, che è riuscita ad ottenere una proroga dello sfratto fino al 30 agosto e l’erogazione del contributo all’affitto. Ma è solo un piccolo passo. Tra le papabili soluzioni per ovviare all’emergenza casa c’è la possibilità di usufruire di alloggi di proprietà comunale. «Chiediamo solo l’applicazione della Carta costituzionale – spiega la Pichilli – e speriamo di interagire con i sindaci per individuare e recuperare le abitazioni: stabili sfitti, caserme dismesse, scuole abbandonate».

---------------------------------------------------------

23 agosto 2012 -
La Città di Salerno
INIZIATIVA

Crisi e sfratti.La Usb apre uno sportello

 

Salerno - Ha aperto anche a Salerno, nella sede della federazione provinciale dell’Unione sindacale di base, in via Centola 6, a Torrione, lo sportello Asia, un punto di riferimento per quanti, in questo particolare momento storico, necessitano di “assistenza abitativa”. Ieri mattina l’inaugurazione ufficiale dello sportello (aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 13) che, come ha spiegato la responsabile, Rosa Sabato, nasce «per far fronte all’emergenza abitativa in città e nella provincia, vista l’attuale situazione di assoluta precarietà economica delle famiglie per cui gli sfratti per morosità incolpevole sono in spaventoso aumento, emergenza, questa, che sembra non essere presa abbastanza sul serio dalle istituzioni». I cittadini che vivono nelle case di ex enti pubblici si trovano, sempre più di frequente, a dover fare i conti con un affitto raddoppiato. In alcuni casi, si passa da 600 a oltre mille euro: cifre che in molti non si possono permettere. «Gli inquilini non pagano e partono le lettere di sfratto» aggiunge la responsabile dello sportello, che si avvale del supporto legale dell’avvocato Veronica Pichilli. «Ribadiamo la necessità che il prefetto di Salerno e il sindaco Vincenzo De Luca si adoperino per bloccare ogni sfratto senza soluzione alloggiativa alternativa – conclude Rosa Sabato - perché Salerno e la sua provincia vivono un fortissimo disagio abitativo al quale è necessario dare una risposta urgente che tuteli il diritto alla casa». (fi.lo.)

 


 

USB - Unione Sindacale di Base - Sede di Salerno

www.usb.it - www.salerno.usb.it

Via Giuseppe Centola,6 - 84127 Salerno

tel/fax: 089.712543 - email: salerno@usb.it

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni