Settanta in corteo contro sgomberi e sfratti

Varese -

SARONNO – La lunga giornata dei ragazzi del Comitato autorganizzato saronnesi senza casa, iniziata con lo sgombero dell’ex macello, si è conclusa con un presidio in stazione e un corteo per le vie del centro. I ragazzi, attivisti del centro sociale e simpatizzanti, si sono ritrovato alle 17,45 davanti allo scalo ferroviario con lo striscione “La casa è di chi l’abita! Stop sfratti e sgomberi”. Alle 18,15 da corso Italia è arrivata una sessantina di giovani con uno striscione che hanno dato via un corteo accompagnato dai cori “La casa è di chi l’abita” e “Su su gli affitti vanno su, occupiamo le case e non paghiamo più”.

Gli attivisti hanno percorso corso Italia, via Diaz, via Catore, via Carcano, corso Italia, piazza Libertà. Qui hanno letto la lunga nota in cui hanno riassunto lo sgombero e l’intenzione ad occupare al più presto un’altra casa. Il corteo, sempre seguito da carabinieri e polizia di stato, si è concluso in stazione alle 19.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni