Sfratti, barricate degli antagonisti danneggiata un'agenzia Unicredit

Torino -

Tensione con gli abitanti della zona nord della città rimasti intrappolati con le auto. Le barrieri sono state realizzate con cassonetti e materassie sono presidiate da piccoli gruppi di manifestanti

Una ventina di sfratti in corso questa mattina nella zona nord di Torino. Per impedire che vengano eseguiti una cinquantina di antiagonisti ha innalzato in alcune strade, come in via sesia, delle barricate con cassonetti e vecchi materassi. A gruppi di 5-6 presidiano le strade interessate dagli sfratti: tesa la situazione con gli abitanti della zona che si trovano con la macchina bloccata dalle barriere. Al momento comunque non si sono verificati scontri: la digos sta monitorando la situazione. Poco più tardi una decina di manifestanti ha fatto irruzione in un edificio di via Bonzanigo, sede dell'Ifir Piemonte, ufficio vendite giudiziarie. Sono entrati lnciando volantini e fumogeni. Uno di loro è stato fermato. Poco più tardio una decina di manifestanti ha preso d'assedio un'agenzia Uniocredit in via Feletto. Dopo un lancio di uova sono state danneggiate le telecamere esterne e due bancomat. Fuori dalla banca ora sono un centinaio gli antagonisti che protestano urlando slogan.

 

(20 novembre 2012)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni