SFRATTI: NEL 2008 A ROMA +171%

Roma -

Il ministero dell’Interno ha diffuso ieri i dati provvisori sugli sfratti relativi al 2008. Emerge -come denunciamo quotidianamente con le iniziative a tutela degli sfrattati- una situazione drammatica che vede in aumento soprattutto le morosità. E la situazione peggiorerà inevitabilmente con l’acuirsi della crisi economica.

Il 30 giugno scadrà la proroga per le categorie protette. Non è più tempo di interventi tampone, è necessario costruire una grossa mobilitazione per ottenere il blocco generalizzato degli sfratti.

 

Nel 2008 le richieste di esecuzione sono aumentate di oltre il 25%, salendo a quasi 140.000. In base ai dati preliminari del ministero dell’Interno, nel 2008 su un totale di 51.390 nuove sentenze di sfratto (+17,14% sul 2007), la maggioranza assoluta, oltre 40.600, sono state per morosità. Le richieste di sfratto presentate dagli ufficiali giudiziari alla forza pubblica per eseguire gli sfratti sono state 138.040, con un aumento rispetto al 2007 del 26,13%. Gli sfratti eseguiti sono stati invece 24.996, l’11,25% in più rispetto al 2007.

A Roma è aumento boom per le sentenze di sfratto, specie per morosità: nel 2008 le richieste di esecuzione aumentano rispetto al 2007 del 171,62% e sono pari 52.699, le esecuzioni con la forza pubblica sono state 2209 e aumentano del 18.07%; le sentenze di sfratto nuove sono state 7.574 con un aumento sul 2007 del 32,55%, di queste 4.879 sono per morosità. Numeri che hanno portato il Lazio al top della classifica regionale con oltre 54 mila richieste e un’impennata del 160%.

 

 

Non va meglio nelle altre città:

nella provincia di Firenze le richieste di esecuzione aumentano del 58,28% e le esecuzioni di sfratto aumentano del 52,73%; a Napoli le sentenze di sfratto aumentano del 134%, le richieste di esecuzione del 61,56% e gli sfratti eseguiti del 4,23%. In Emilia: a Bologna le richieste di esecuzione aumentano del 30,64% e gli sfratti eseguiti aumentano del 15,001%; Modena ha visto un’impennata del 50% delle richieste di esecuzione. A Venezia gli sfratti emessi sono saliti del 261%.  Palermo e Catania sono invece ai primi posti in Sicilia con rispettivamente 1.700 e 2.400 sfratti.

 

 

 

In allegato la tabella con i dati provvisori del ministero dell’Interno sugli sfratti nel 2008.

 

R.A.P. (Rete Antisfratto Permanente) degli Inquilini resistenti

AS.I.A. RdB

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati