Sfratti: prosegue il presidio davanti al Comune

Viareggio -

Il sindaco Leonardo Betti ha chiesto al Prefetto di Lucca un tavolo istituzionale con Regione e Provincia per affrontare il problema dell'emergenza abitativa a Viareggio

Viareggio, 24 gennaio 2014 - Non si placano le proteste da parte di chi deve lasciare le abitazioni occupate abusivamente o per coloro a cui sono arrivate le lettere di sfratto. Dopo che nei giorni scorsi ci sono stati tafferugli per lo sgombero di una abitazione occupata abusivamente da 14 anni al quartiere Varignano a Viareggio con i manifestanti che hanno presidiato poi per tutto il giorno il Comune,<link http: www.lanazione.it viareggio cronaca _blank> ieri e oggi davanti al Comune ci sono stati presidi con striscioni e cartelli affissi sui muri del Municipio da parte di questi cittadini sui quali si può leggere: "Vergogna siete senza coscienza volete rovinarci", su uno striscione compare la scritta "Vergogna la casa è un diritto", "Chiediamo l'applicazione della costituzione".

Il sindaco Leonardo Betti, che nei giorni ha ricevuto anche rappresentanti delle persone che protestano, ha chiesto al Prefetto di Lucca un tavolo istituzionale con Regione e Provincia per affrontare il problema
dell'emergenza abitativa a Viareggio. Intanto il questore di Lucca, Claudio Cracovia, ha ribadito la necessita' di rispettare della legge. Il sindaco ha incontrato anche la famiglia che aveva occupato abusivamente la casa
dell'Erp che e' stata liberata l'altra mattina.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati