Torino. ASSEMBLEE DI QUARTIERE degli inquilini delle case popolari

Roma -

La crisi continua a battere su chi fa fatica ad arrivare a fine mese mentre affitti, spese e bollette, anche all'interno delle case dell'Edilizia Residenziale Pubblica (ATC), non accennano a diminuire, complice anche il nuovo ingiusto calcolo ISEE. Per questa ragione sono ormai molti gli inquilini delle case popolari che rischiano lo sfratto e vediamo che gli strumenti messi in campo da Regione e Comune di Torino per tamponare questa emergenza, vedi il Fondo Sociale per la Morosità Incolpevole, si stanno rivelando inefficaci ed iniqui. Pensiamo che per difendere i diritti degli inquilini sia necessario organizzarsi e mobilitarsi per: • BLOCCARE LA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO • MAGGIORE EQUITÀ SUL CALCOLO DEI CANONI D'AFFITTO • MAGGIORE TRASPARENZA NEL CALCOLO DELLE UTENZE E SULLE SPESE DI MANUTENZIONE • ELIMINAZIONE DELLA QUOTA PER ACCEDERE AL FONDO SOCIALE DI MOROSITÀ INCOLPEVOLE • CANCELLAZIONE DEL DEBITO PREGRESSO VERSO ATC PER I MOROSI INCOLPEVOLI E MORATORIA DEGLI SFRATTI Invitiamo tutti alle ASSEMBLEE per discutere insieme di questi problemi: -Circolo ACLI Gerbino, in Via dei Pioppi 19, Falchera, il 17 Dicembre alle 18.30 -Centro d'incontro di Via Plava 66, Mirafiori, il 18 Dicembre alle 18.30 As.i.a-USB/ Associazione Inquilini e Abitanti - Corso A. Tassoni, 37/B – 10143 Torino Sportello per l'abitare: il 1° e 3° sabato del mese, Tel. 3397843489, mail torino.asia@usb.it

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni