Vedova e malata rischia lo sfratto, fiaccolata per Maria a Macomer

redazione cagliaripad, redazione@cagliaripad.it

27 Aprile 2015

Cagliari -

 

La fiaccolata promossa da diverse realtà che da anni si occupano di contrastare gli sfratti forzosi vuole anche essere un’occasione per esprimere solidarietà alle oltre 7000 famiglie sarde che si trovano nella stessa situazione

Continua a tenere banco a Macomer  lo sfratto esecutivo di Maria Citzia, proprietaria di una casa, del valore di 300mila euro, venduta all’asta per 30 mila euro. Dopo i due tentativi di sfratto, avvenuti il 9 febbraio e il 10 aprile, la data fissata per  il terzo atto è fissata per 3 giugno.

Maria ha 72 anni, è affetta da gravi malattie e vive da sola dopo la morte del marito. Ha goduto della solidarietà di tanti cittadini macomeresi, e non solo, che hanno annunciato per martedì 28 aprile dalle ore 21 una fiaccolata che partirà davanti a casa della donna in via Santa Maria n°5, a Macomer.

La fiaccolata promossa da diverse realtà che da anni si occupano di contrastare gli sfratti forzosi vuole anche essere un’occasione per esprimere solidarietà alle oltre 7000 famiglie sarde che si trovano nella stessa situazione e che magari non hanno la forza di combattere per difendere la propria casa.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni