Casa: -8% erogazioni mutui nel 2013, spread restano alti a 2,5-3,5%

Roma -

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 28 gen - Nel 2013 le erogazioni di mutui dovrebbero aver segnato un nuovo calo dell'8% a 22-23 miliardi di euro nonostante la leggera ripresa del quarto trimestre. E' quanto emerge dal bollettino trimestrale di Crif e MutuiSupermarket.it che offre una panoramica sulle tendenze in atto nel mercato italiano dei mutui residenziali e dell'immobiliare. Per quel che riguarda il numero di domande di mutui da parte delle famiglie italiane, nel 2013 c'e' stata una crescita del 3,6%, dopo due anni di profonda crisi che hanno visto la domanda contrarsi del -42% nel 2012 e -19% nel 2011. Il ritmo di crescita registrato da luglio 2013 e' ad ogni modo contenuto e i livelli pre-crisi appaiono ancora molto distanti. Sul fronte dei tassi applicati ai prestiti per l'acquisto di casa, Crif e MutuiSupermarket.it osservano che nonostante la discesa del differenziale fra i titoli di stato italiani e tedeschi e la contrazione dei rendimenti, lo spread offerto dalle banche per i propri mutui rimane quasi del tutto inalterato rispetto al terzo trimestre 2013, registrando variazioni al ribasso dell'ordine massimo dei 10-20 punti base e attestandosi al 2,5-3,5%.

com-mau

(RADIOCOR) 28-01-14 16:46:47 (0444)IMM 5 NNNN

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni