Casa: Torino, stessi requisiti per italiani, stranieri, profughi e rifugiati

Torino -

Torino, 7 mag. - (Adnkronos) - Garantire parità di trattamento ai cittadini italiani e stranieri, rispetto a rifugiati e profughi titolari di protezione internazionale, nell'applicazione del regolamento comunale relativo all'assegnazione di alloggi sociali in situazioni di emergenza abitativa. Questo l'obiettivo di una delibera presentata dal vicesindaco Elide Tisi, che questo pomeriggio ha ottenuto il sì dall'esecutivo di Palazzo Civico. Il provvedimento, che accoglie le indicazioni del Consiglio comunale espresse attraverso una mozione approvata lo scorso 23 dicembre, specifica che, a integrazione di quanto indicato dalla legge regionale in materia, non basta per i profughi e rifugiati titolari di protezione internazionale risultare senza casa per essere considerati in situazione di emergenza abitativa e poter chiedere l'assegnazione di un alloggio. (segue)

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati