CASTEL MAGGIORE: RINVIATO UNO SGOMBERO

Bologna -

Oggi 16 ottobre come AS.I.A.-RdB, associazione inquilini e assegnatari,  siamo intervenuti  in un’altra situazione emergenziale, impedendo  lo sgombero di una casa di proprietà del comune di Castel Maggiore,  occupata “senza titolo” da un nucleo familiare mono-genitoriale con  minori. Nucleo familiare che mesi fa si è visto costretto ad intraprendere la scelta dell’occupazione per potersi garantire un tetto sopra la testa,  e che chiede di essere regolarizzato per ottenere una condizione abitativa stabile, dignitosa e sostenibile dal reddito familiare.

Dopo una trattativa  si è riusciti ad ottenere un mese di proroga, che deve avviare un percorso  per trovare una soluzione che soddisfi sia gli inquilini sia il Comune di  Castel Maggiore. Dobbiamo purtroppo registrare una denuncia per resistenza a  pubblico ufficiale dei Vigili Urbani a carico di un attivista di  AS.I.A.-RdB, per essersi seduto su uno scalino davanti al portone di casa e  che in nessun modo ha tentato di impedire il passaggio né ha reagito.  Interventi che prevedono l’uso della forza in tali circostanze non  favoriscono la risoluzione dei problemi. L’ampiezza e la complessità che  il problema abitativo sta assumendo e assumerà in tempi brevi nel nostro  Paese, anche a fronte di una condizione socioeconomica sempre più precaria  accompagnata da una crisi finanziaria montante, pretende una riflessione e  l’attuazione di misure che lo affrontino alla radice e a tutti i livelli,  da quello nazionale a quello locale. Il moltiplicarsi delle emergenze è una  spia di allarme di questa situazione generale, non vanno quindi  sottostimate, né criminalizzate, ma affrontate con coscienza e con la consapevolezza che la casa è un diritto.


Lidia Triossi
As.I.A.-RdB Bologna
via Monterumici 36/10 Bologna
3407106022

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni