CERCA CASA …FORSE SI E' PERSA IN UNA NUVOLA!

CENTINAIA DI SENZA CASA ROMANI OCCUPANO IL CANTIERE DELLA 'NUVOLA' ALL'EUR DURANTE LA CONFERENZA DEI GURU DELL'ARCHITETTURA A ROMA.

 

link:

roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_aprile_9/occupato-cantiere-nuvola-fuksas-1602802431784.shtm

roma.repubblica.it/cronaca/2010/04/09/foto/protesta_casa_nuvola_fuksas-3225528/1/

Roma -

"Il progetto più urgente? Case………” afferma Massimiliano Fuksas, l’architetto che ha progettato la famosa “nuvola” all’Eur, sfavillante nuovo centro congressi che ha appena ricevuto una bella fetta dei 142 milioni di euro destinati dal governo alla città di Roma.

Ma allora che relazione c’è tra il pensiero di Fuksas, le politiche abitative del Comune di Roma e il disegno urbanistico della città che verrà? Qual è l’obiettivo reale del “progetto millennium”, conferenza cittadina che coinvolge le eminenze dell’architettura internazionale?

Ancora una volta spetta ai movimenti per il diritto all’abitare ed ai comitati cittadini riportare le “archistar” e soprattutto le “istituzioni” di questa città con i piedi per terra.

Perché non si può coprire dietro la vetrina di un convegno pagato a peso d’oro i reali problemi della città. Non si può pensare di disegnare il futuro urbanistico della città senza la partecipazione reale dei cittadini, piegando ancora un volta gli interessi di tutti rispetto ai poteri forti dell’economia o peggio della rendita immobiliare.

I problemi gravi della crisi abitativa, come quelli dell’ambiente, della mobilità, della qualità della vita non possono essere mascherati dietro ad operazioni mediatiche o invenzioni pirotecniche. I cittadini romani conoscono oramai bene il gioco che sta andando di nuovo in scena e lo respingono con forza, coscienza, determinazione.

Risorse così cospicue non possono andare ad opere certamente non primarie mentre dopo due anni di governo si consegneranno soltanto 160 case popolari! mentre buona parte delle metropolitane verranno finanziate con compensazioni ed operazioni urbanistiche a dir poco spregiudicate! I soldi devono prima di tutto servire per disegnare una città sostenibile, devono essere investiti sulla qualità della vita e sui diritti: casa e reddito innanzitutto.

Con l’iniziativa di oggi contestiamo l’avvio dei cosiddetti stati generali della città all’Auditorium ed il modello di trasformazione urbana che il sindaco Alemanno ci vuole imporre.

Invitiamo insieme al primo cittadino della capitale anche architetti e urbanisti più o meno di grido ad accettare “senza oneri per le casse pubbliche” un confronto pubblico, aperto e reale, sui temi vivi della città.

Un confronto che metta al centro i temi del riuso e del recupero contro nuove ed ingiustificate cementificazioni; della necessità di fermare le dismissioni e le speculazioni che coinvolgono sia il patrimonio pubblico che quello degli enti previdenziali; soprattutto la necessità di realizzare le uniche “grandi opere” che che aspettiamo con ansia: metropolitane e piste ciclabili, asili e servizi, spazi culturali e case popolari.

Chiediamo all’architetto Fuksas e al Sindaco Alemanno di scendere dalla nuvola e di uscire dai salotti buoni per dialogare con una città conflittuale e propositiva, desiderosa di realizzare un futuro meno precario e qualitativamente migliore. Una città composta da comitati e reti attive in lotta da tempo per una Roma diversa da costruire dal basso.

Il confronto è aperto? Vi aspettiamo qui…

Intanto rilanciamo l’iniziativa dal basso proponendo alla città un momento di confronto e costruzione per Lunedì 19 Aprile 2010.

 

Movimenti per il Diritto all’Abitare

 

 

AGENZIE DI STAMPA del 09 aprile 2010:

 

CASA, CONCLUSA OCCUPAZIONE «NUVOLA» FUKSAS

OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, CONCLUSA OCCUPAZIONE «NUVOLA» FUKSAS (OMNIROMA) Roma, 09 apr - Si è conclusa intorno alle 13 l'occupazione «simbolica» del cantiere in costruzione della «Nuvola» di Fuksas da parte di circa 200 attivisti dei movimenti di lotta per la casa. «Siamo molto soddisfatti, in questo modo abbiamo rilanciato il dibattito sul problema casa in un momento in cui si parla di archistar e salotti urbani - ha detto Paolo Di Vetta dei Blocchi precari metropolitani - abbiamo incontrato rappresentanti dell'ente Eur e abbiamo lanciato a Fuksas di partecipare alla nostra assemblea di lunedì 19 al Volturno occupato. Vogliamo una nuova legge regionale che parta dal basso». Tutto si è svolto senza incidenti, sul posto, in mattinata, erano giunti due automezzi delle forze dell'ordine. gca 091353 apr 10

FINE DISPACCIO

 

CASA: ROMA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE NUVOLA FUKSAS

CRO S43 S0B QBXL CASA: ROMA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE NUVOLA FUKSAS (ANSA) - ROMA, 9 APR - Un centinaio di attivisti dei movimenti per 'il diritto all'abitarè hanno occupato per protesta il cantiere della Nuvola di Fuksas a Roma. «La famosa nuvola all'Eur, -spiegano i manifestanti- sfavillante nuovo centro congressi ha appena ricevuto una bella fetta dei 142 milioni di euro destinati dal governo alla città di Roma. Ma allora che relazione c'è tra il pensiero di Fuksas, le politiche abitative del Comune di Roma e il disegno urbanistico della città che verrà? Qual è l'obiettivo reale del »progetto millennium«, conferenza cittadina che coinvolge le eminenze dell'architettura internazionale?» Secondo i movimenti per la casa «ancora una volta spetta ai movimenti per il diritto all'abitare ed ai comitati cittadini riportare le 'archistar' e soprattutto le 'istituzionì di questa città con i piedi per terra. Perchè non si può coprire dietro la vetrina di un convegno pagato a peso d'oro i reali problemi della città. Non si può pensare di disegnare il futuro urbanistico della città senza la partecipazione reale dei cittadini, piegando ancora un volta gli interessi di tutti rispetto ai poteri forti dell'economia o peggio della rendita immobiliare. Chiediamo all'architetto Fuksas e al Sindaco Alemanno di scendere dalla nuvola e di uscire dai salotti buoni per dialogare con una città conflittuale e propositiva, desiderosa di realizzare un futuro meno precario e qualitativamente migliore». (ANSA). ST 09-APR-10 11:50 NNN

FINE DISPACCIO

 

CASA: ROMA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE NUVOLA FUKSAS

CRO S43 S0B QBXB CASA: ROMA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE NUVOLA FUKSAS (ANSA) - ROMA, 9 APR - Un centinaio di attivisti dei movimenti per 'il diritto all'abitarè hanno occupato per protesta il cantiere della Nuvola di Fuksas a Roma. «La famosa nuvola all'Eur, -spiegano i manifestanti- sfavillante nuovo centro congressi ha appena ricevuto una bella fetta dei 142 milioni di euro destinati dal governo alla città di Roma. Ma allora che relazione c'è tra il pensiero di Fuksas, le politiche abitative del Comune di Roma e il disegno urbanistico della città che verrà? Qual è l'obiettivo reale del »progetto millennium«, conferenza cittadina che coinvolge le eminenze dell'architettura internazionale?» Secondo i movimenti per la casa «ancora una volta spetta ai movimenti per il diritto all'abitare ed ai comitati cittadini riportare le 'archistar' e soprattutto le 'istituzionì di questa città con i piedi per terra. Perchè non si può coprire dietro la vetrina di un convegno pagato a peso d'oro i reali problemi della città. Non si può pensare di disegnare il futuro urbanistico della città senza la partecipazione reale dei cittadini, piegando ancora un volta gli interessi di tutti rispetto ai poteri forti dell'economia o peggio della rendita immobiliare. Chiediamo all'architetto Fuksas e al Sindaco Alemanno di scendere dalla nuvola e di uscire dai salotti buoni per dialogare con una città conflittuale e propositiva, desiderosa di realizzare un futuro meno precario e qualitativamente migliore». (ANSA). ST 09-APR-10 11:50 NNN

FINE DISPACCIO

 

CASA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE «NUVOLA» FUKSAS

OMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, MOVIMENTI OCCUPANO CANTIERE «NUVOLA» FUKSAS (OMNIROMA) Roma, 09 apr - Occupato pochi minuti fa il cantiere della Nuvola di Fuksas da circa 200 senza casa organizzati con i blocchi precari metropolitani e il coordinamento cittadino di Lotta per la Casa. «Abbiamo compiuto questa azione - ha detto Paolo Di Vetta dei Blocchi - per lanciare un'assemblea sul diritto alla casa per lunedì 19 aprile al Volturno occupato alla quale invitiamo anche l'architetto Fuksas. Una trentina di attivisti è salita sulle strutture adibite all'accoglienza degli operai mentre due striscioni sono stati srotolati e recitano: »Cerca casa e trova una Nuvola«, »Voi sopra una Nuvola, noi sotto i ponti«. gca 091119 apr 10

FINE DISPACCIO

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati