EMERGENZA SFRATTI, IL CASO EMBLEMATICO DI VIA BROCCAINDOSSO

Bologna -

Si è concluso da poche ore il presidio anti-sfratto indetto da ASIA-RdB in via Broccaindosso n.54, ringraziamo tutti i lavoratori e i cittadini, anche del quartiere, che hanno portato la loro solidarietà. Abbiamo ottenuto un risultato parziale ovvero il rinvio dello sgombero a martedi 31 alle ore 9.00, per il quale è stato chiesto l'intervento della forza pubblica. Forza pubblica che per la sicurezza di tutti, sarebbe meglio impiegare, per vigilare su affitti in nero e impianti non a norma.

Questo risultato è solo parziale a causa dell'inaccettabile silenzio delle istituzioni nelle figure dell'Assessore alla casa, del Vice Sindaco, con delega alle Politiche Sociali e del Presidente di Quartiere San Vitale, malgrado come ASIA-RdB avessimo richiesto un intervento urgente per il riconoscimento dell'emergenza abitativa. A queste stesse figure chiediamo un incontro per lunedi 30 marzo, da cui emergano delle soluzioni accettabili.

L’inquilina è diventata morosa a seguito della perdita del lavoro, non riuscendo più a pagare quei 575 euro chiesti per un fatiscente bilocale, con vista su muro… Questa signora con una invalidità del 60% e reduce da un tentativo suicidario di pochi giorni fa, è schiacciata da una parte dalla proprietà, che pur possedendo 52 immobili di cui 31 abitazioni, situate per lo più nel centro storico, ha “urgenza” di tornare in possesso del mini-appartamento e dall’altra dalla totale assenza di un intervento da parte delle istituzioni.

 Questa vicenda è emblematica di come non viene riconosciuto a Bologna il diritto alla casa, l’unico diritto riconosciuto è quello legato alla speculazione e alla rendita.

 La battaglia di questa nostra inquilina è la battaglia di tutti coloro che soffocati da affitti insostenibili e bassi redditi, si trovano a non potersi più garantire un tetto sopra la testa.

La vicenda non è quindi conclusa, anzi….

 L’Associazione Inquilini chiama tutti i cittadini e le forze democratiche e sociali della città ad esprimere solidarietà all’inquilina accompagnandola assieme a noi in Consiglio Comunale a Bologna lunedì 30 marzo alle 16.30, per mettere le istituzioni di fronte alle proprie responsabilità. E indice nuovamente un presidio anti-sfratto dalle ore 8.30 di martedì 31 marzo in via Broccaindosso 54.

 

 

 

Bologna, 27 marzo 2009

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni