ENASARCO: LA PREFETTURA APRE IL DIALOGO CON GLI INQUILINI

Roma -

Si è appena conclusa la mobilitazione indetta da AS.I.A. RdB e dal Coordinamento dei comitati degli inquilini Enasarco davanti alla Prefettura di Roma, alla quale hanno partecipato diverse centinaia di persone.

Nel corso del presidio, una delegazione composta da una rappresentanza di inquilini provenienti dai vari municipi della capitale e da Angelo Fascetti di AS.I.A. RdB è stata ricevuta dal Viceprefetto Giaquinto.

Gli inquilini hanno consegnato nelle mani del Viceprefetto alcune migliaia di firme raccolte durante le assemblee territoriali che si sono svolte nei mesi scorsi per chiedere la revisione dell’accordo sulla dismissione del patrimonio Enasarco, sottoscritto dai sindacati concertativi. Hanno inoltre chiesto che il Prefetto svolga una funzione di garanzia sull’intero processo che coinvolge 17mila nuclei familiari e oltre 400 lavoratori, attraverso l’apertura di un tavolo interistituzionale.

Ascoltate le richieste avanzate dagli inquilini e dall’AS.I.A., la dottoressa Giaquinto ha preso in considerazione la proposta di un percorso di accompagnamento per seguire il processo di dismissione, garantendo anche la partecipazione degli inquilini attraverso l’istituzione di un tavolo permanente di confronto.

Il prossimo passaggio avverrà con il Prefetto Pecoraro e con gli altri attori coinvolti nel processo di dismissione.

Nel frattempo la Fondazione Enasarco sta recapitando agli inquilini le disdette dei contratti di locazione in scadenza a dicembre 2009 e si prepara probabilmente a chiedere un aumento degli affitti.

L’AS.I.A. RdB e gli inquilini rilanciano la mobilitazione a partire da settembre per fermare il processo di dismissione avviato senza garanzie per gli inquilini e per vigilare sulla scadenza dei contratti di affitto.

 

AS.I.A RdB

Coordinamento comitati inquilini Enasarco

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati