INQUILINI E PRECARIE ASILI NIDO BLOCCANO IL CONSIGLIO COMUNALE

CON LA LORO DETERMINAZIONE, PORTANO A CASA UN PRIMO RISULTATO

Bologna -

 

Precari e inquilini uniti per i diritti sociali (lavoro, servizi, casa)

Oggi pomeriggio le famiglie sotto sfratto, che erano in presidio sotto Palazzo D’Accursio, e le lavoratrici precarie degli asili nido comunali Rdb (in lotta ormai da molti mesi) si sono recate in consiglio comunale bloccandone i lavori ad oltranza, dichiarando che la protesta sarebbe andata avanti fino all'accoglimento delle richieste che una Giunta, ormai già da troppo tempo in disarmo, continua ad ignorare.


Per quanto riguarda gli inquilini di AS.I.A., la richiesta è quella di una apertura di un tavolo ufficiale per l’immediato blocco degli sfratti.


Le lavoratrici precarie chiedono invece l’apertura di una trattativa per l’assunzione delle oltre cento precarie storiche che hanno già vinto un concorso e che l’amministrazione intende al contrario mandare definitivamente a casa.

Dopo circa due ore, le precarie comunali hanno ottenuto l'apertura del confronto con l'obiettivo di risolvere la questione degli imminenti licenziamenti. L'incontro è stato fissato per mercoledì mattina con l'assessore al Bilancio Bottoni, con l'assessore Virgilio e la Direzione comunale.


Risultato anche per il sindacato degli inquilini AS.I.A., con l'incontro sugli sfratti con l'assessore alla Casa, Merola sempre il 22 mattina.

Federazione RdB/CUB Bologna
ASIA-RdB Bologna

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati