LETTERA APERTA A GIANCARLO CREMONESI, NEO-PRESIDENTE ACEA

Roma -

 

Da tempo stiamo provando ad avere l’erogazione dell’energia elettrica in via Erminio Spalla 53, dove vivono decine di nuclei familiari costretti ad occupare lo stabile in cui risiedono da 8 mesi. In questo tempo si è dovuti andare avanti tra allacci abusivi e distacchi di corrente. Ora l’energia elettrica è garantita da un generatore di corrente messo a disposizione dal Comune di Roma e che costa molto sia all’amministrazione che agli occupanti che pagano il gasolio. Non è possibile andare avanti così.

 

In un’intervista del 16 dicembre 2008 a ‘il Giornale’ abbiamo letto le sue considerazioni sulle occupazioni e non capiamo come recepirle. È una dichiarazione di guerra? Possibile che tra le tante emergenze lei abbia deciso di cominciare proprio da qui?

 

Vogliamo incontrarla per esporle le condizioni di disagio che inducono ad occupare. Anche se lei dovrebbe conoscere bene la situazione abitativa romana e la forte emergenza riguardante caro affitti e caro mutui. Ce la ricordiamo in Prefettura ragionare sulle possibili urgenze da mettere in campo. Pensava già all’epoca che il problema sono gli allacci irregolari?

 

Non sarebbe più interessante, invece di utilizzare le pagine dei giornali, approfondire la situazione e convocare fin da subito le parti interessate, comprendere le ragioni, conoscere i disagi e magari trovare soluzioni condivise?

 

Si dice che la sua nomina abbia a che fare con le sue scelte preelettorali, non sappiamo se ciò corrisponde al vero ma vorremmo informarla che le ragioni degli occupanti già vengono ascoltate dal sindaco e dagli assessori competenti e nessuno ha sollevato questioni riguardanti le utenze. Se ciò fosse avvenuto saremmo lì a discuterne.

 

Non si faccia prendere la mano dalle semplificazioni. Non impugni le forbici. Non inizi a staccare cavi senza capire i problemi. Rischia di fare quello che a Roma si chiama “testa di legno”, cioè andare avanti su un terreno che nessuno ancora sta praticando, quello dello scontro frontale.

 

Siamo venuti a trovarla per esporle il problema specifico di via Erminio Spalla 53, che però è anche il problema di tante altre situazioni organizzate e non. Forse iniziare da qui può essere utile a tutti.

 

Può essere utile sia a lei, per evitare una lettura ideologica della realtà, sia a coloro che hanno bisogno dell’energia elettrica, soprattutto d’inverno, per vivere più dignitosamente.

 

Blocchi Precari Metropolitani - AS.I.A. RdB

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati