MILANO: ASSEDIATO PALAZZO MARINO DA CENTINAIA DI PERSONE

Milano -


Oggi alle 17.30 centinaia di persone sono giunte sotto alla sede del Comune di Milano per denunciare la malagestione dell' edilizia residenziale pubblica. Abitanti arrivati da tutti i quartieri, San Siro, Ticinese, Rogoredo, Niguarda, Bruzzano, Affori, Quarto Oggiaro, Baggio, Corvetto per richiedere
- il blocco immediato degli sfratti
- la regolarizzazione di tutti gli occupanti per necessità
- lo stop delle privatizzazioni dell' E.R.P.

E mentre una delegazione di abitanti saliva dentro Palazzo Marino, veniva arrestato il presidente della commissione Urbanistica, Milko Pennisi, finito in manette per concussione in flagranza di reato: ennesima storia di tangenti e corruzioni legate agli appalti! Questa l'ennesima dimostrazione che più che essere una metropoli europea Milano assomiglia sempre di più a Mafiopoli e Palazzo Marino in un perfetto Mafificio, dove le lobby del mattone si spartiscono appalti e tangenti per edificare una città di cemento invece che preoccuparsi di risolvere la più grande emergenza abitativa degli ultimi 10 anni, dove la richiesta di alloggio popolare arriva a superare le 25mila richieste (di cui il 90% fatta da nuclei familiari con un reddito inferiore ai 14mila euro annui). Una giunta che alimenta la guerra ai poveri mentre fa soldi sulle loro vite, un prefetto che dichiara che "La mafia non esiste" mentre è evidente oramai che l'expo 2015 è in mano alle cosche.

Le mobilitazioni per il diritto alla casa non si fermeranno, fanno sapere gli abitanti, visto anzitutto che nessuno ancora si è preso la responsabilità di fermare gli sgomberi.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni