MOBILITAZIONE ENASARCO: RASSEGNA STAMPA

Roma -

EPolis Roma

Emergenza casa. Manifestazione con l'Asia Rdb sotto la sede
Dismissioni Enasarco protesta degli inquilini "Vogliamo garanzie"
Angelo Fascetti: «La vendita ci sarà, anche se il piano per i 17mila alloggi ancora non è pronto»


di Marta Rossi

Roma - Due ragazzini leggono un libro di Bianca Pitzorno, sulle scale della Fondazione Enasarco mentre i sindacalisti dell'Asia Rdb stanno portando avanti la trattativa per dismissione. Altri, poco più in là giocano a rincorrersi sotto gli occhi della polizia, dispiegata davanti ai portoni della Fondazione. Sotto, in mezzo alla strada, circa duecento inquilini di Enasarco, prossima alla dismissione di 17mila appartamenti in tutta la città. Numeri importanti, con oltre 45mila persone coinvolte. Ci sono anche Marisa Falovo, presidente del comitato dei Colli Portuensi, gli apripista della lotta contro le dismissioni selvagge e Roberta Cecili che guida quello di via Pincherle, l'ultimo in ordine di tempo a essere colpito dal provvedimento. Invitano gli inquilini a non mollare, a insistere, soprattutto coinvolgendo gli altri residenti. Anche Roberta Cecili porta la solidarietà degli inquilini di via Pincherle: per loro oggi c'è una manifestazione davanti alla Prefettura dopo l'incontro, nei giorni scorsi con la proprietà, la Fata assicurazioni. Il loro ultimatum è previsto per lunedì prossimo, vista la bocciatura della richiesta di proroga da parte degli inquilini per esercitare l'opzione di prelazione sulle case. «Ufficialmente il piano ancora non c'è - spiega Angelo Fascetti, di Asia Rdb - ma la dismissione si farà. È stato un incontro interlocutorio, nel senso che per la prima volta l'Enasarco ha incontrato gli inquilini, cosa che finora non era mai accaduta. I prezzi saranno quelli di mercato, visto che il patrimonio degli immobili è valutato in tre miliardi di euro e che la Fondazione vuole realizzare una plusvalenza di 1,5 miliardi di euro. I rappresentanti Enasarco hanno dichiarato che il loro obiettivo è la difesa degli interessi degli agenti di commercio ma che intendono tenere conto degli effetti sociali di questa dismissione». Quello che l'Asia Rdb chiede è di sedere al tavolo della trattativa, «perchè nel consiglio d’amministrazione ci sono Confindustria, Confcommercio e anche i sindacati confederali». Altra questione è quella dei lavoratori Enasarco: circa 400 tra pulitori e portieri dei palazzi sparsi in tutta Roma, da Cinecittà a Ostia, passano per Casalbertone. «La fondazione ci ha assicurato che garantirà con i nuovi acquirenti. Però questo non ci tutela», spiega un dipendente.

Tavolo in Regione con le istituzioni. Convocato oggi

L'assessore regionale alla Casa, Mario Di Carlo, ha convocato per oggi un tavolo interistituzionale sull'emergenza casa. Parteciperanno i movimenti di lotta, i sindacati, il prefetto e Antoniozzi per il Comune.

Il Tempo

Inquilini Enasarco chiedono garanzie su vendita alloggi

 

Un presidio di un centinaio di inquilini delle case Enasarco si è tenuto ieri mattina sotto la sede dell’ente, in via Antoniotto Usodimare, per chiedere garanzie in previsione della vendita dei 17 mila alloggi messi in vendita. Tra le richieste degli inquilini, organizzati con il sindacato Rdb, il coinvolgimento delle amministrazioni pubbliche locali nel tavolo della trattativa oltre che dello stesso sindacato di base e la possibilità di rimanere in affitto per gli anziani e per coloro che decidono di non acquistare. «Enasarco ha già fatto sapere che venderà le case a prezzo di mercato – ha detto un rappresentante delle Rdb- chiediamo di sedere al tavolo della trattativa perché, purtroppo, nel consiglio d’amministrazione dell’ente stanno tutti insieme Confindustria, Confcommercio e anche i sindacati confederali, quelli cioè, che dovrebbero curare gli interessi degli inquilini». Nel corso della mattinata una delegazione è stata ricevuta dai dirigenti Enasarco. «Si sono detti disposti a discutere anche con noi e con l’amministrazione pubblica – ha proseguito il sindacalista- noi, comunque, stiamo già preparando mobilitazioni nei municipi e alla regione Lazio».

 

DNews

Scesi in piazza inquilini Enasarco

Un presidio di un centinaio di inquilini delle case Enasarco si è tenuto ieri sotto la sede dell'ente, per chiedere garanzie in previsione della vendita di 17mila alloggi. Tra le richieste, la possibilità di rimanere in affitto per gli anziani e per coloro che decidono di non acquistare.

 

Eidon agenzia fotografica

<link http: www.eidonpress.com>

www.eidonpress.com/index.php

 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati