NON SPINGETECI AL SUICIDIO! GLI INQUILINI RESISTENTI IN PIAZZA MARTEDI' 15 MAGGIO.

CONSEGNERANNO UNA LETTERA AI PARTITI PD, PDL E UDC CHE SOSTENGONO IL GOVERNO MONTI!

Alleghiamo copia del volantino di convocazione e della lettera.

Riportiamo subito sotto il dispaccio di agenzia uscita alle 17,17 del 14 maggio 2012.

Roma -

CRISI: 'NON SPINGETECI AL SUICIDIO, A OGNUNO LA SUA CASÀ, INQUILINI SCRIVONO A PARTITI = INIZIATIVA ASIA E USB, DOMANI APPUNTAMENTO A SS. APOSTOLI Roma, 14 mag. - (Adnkronos) - 'Non spingeteci al suicidio, a ognuno la sua casà è il messaggio che gli inquilini 'resistentì degli Enti previdenziali e Fondi aderenti all'Associazione Inquilini e Assegnatari e l'Asia-Usb provinciale intendono lanciare ai segretari nazionali del Pd, Pdl e Udc, che sostengono il Governo Monti. Gli inquilini degli Enti si sono dati appuntamento domani, martedì 15 maggio alle ore 14, in piazza SS. Apostoli, da dove si recheranno dai segretari nazionali per consegnare direttamente nelle loro mani una lettera in cui espongono le proprie ragioni. «Non è vero - si legge nella lettera - che siamo tutti uguali. Per esempio la casa di Calderoli è stata affittata con i soldi pubblici, mentre quella di Scajola è stata comprata a sua insaputa. Scenari diversi, ma che rimandano alla vera fissazione di questo paese: farsi casa. Mentre moltissimi fanno acrobazie per pagare affitti e mutui, per non farsi sfrattare o sgomberare, per convivere decentemente dentro alloggi sovraffollati e a volte fatiscenti o di fortuna, per reggere l'urto di una crisi devastante, c'è chi si garantisce il mattone in maniera poco chiara. È davvero irritante leggere sui giornali quanti casi privilegiati hanno goduto di un bene che dovrebbe essere garantito a tutti. Sapere che l'economia internazionale è stata sconvolta dai mutui subprime e che la causa di questo, cioè le banche, invece di pagare pegno diventano i controllori non sborsando più un soldo per chi ne ha bisogno e minacciando gli insolventi». «Per non farvi e farci seppellire da un rogito chiediamo di ascoltarci. Di sentire direttamente da noi - conclude la lettera - la nostra condizione attuale. Sarà l'occasione per cambiare passo e aprire spiragli e prospettive importanti. Se è solo l'Imu quello che siete riusciti ad immaginare per questo paese siamo preoccupati. Prima ci avete fatto comprare gli alloggi e avete ucciso l'edilizia residenziale pubblica, poi ci avete fatto pagare l'Ici e poi per motivi elettorali l'avete tolta, oggi ci mettete di nuovo le mani in tasca a fronte di politiche abitative inesistenti. Moltissimi cittadini italiani stanno subendo le conseguenze della crisi economica e non riescono a pagare le assurde richieste di Equitalia, non riescono a onorare il mutuo della casa, ogni giorno assistiamo ad episodi di suicidi. Non starete sbagliando qualcosa? O davvero non contiamo più niente per voi?». (Les/Ct/Adnkronos) 14-MAG-12 17:16 NNN
FINE DISPACCIO

 

A NOI

dismissione degli alloggi a prezzi speculativi di mercato, mutui insostenibili, aumenti degli affitti, sfratti e ora anche l’IMU sulla nostra casa.

A VOI

alloggi e affitti a prezzi di favore, mutui agevolati e privilegi.

Centinaia di migliaia di inquilini stanno subendo, in questo momento di forte crisi economica, le conseguenze dell’arroganza dei proprietari immobiliari, degli Enti previdenziali privatizzati e pubblici, dei Fondi immobiliari, pensione e assicurativi, ma anche delle regioni (vedi il piano di dismissione della Regione Lazio) e degli Ater con i loro processi di privatizzazione, che stanno speculando con la gestione del patrimonio abitativo per far pagare ai più deboli il prezzo della loro fallimentare  gestione.

Parlamento, Regione Lazio, Comune e Municipi di Roma hanno votato all’unanimità, tutte le forze politiche insieme, risoluzioni e mozioni per richiedere la moratoria e l’apertura del tavolo inter-istituzionale per l’attivazione degli strumenti di tutela necessari ad affrontare questa situazione.

VOGLIAMO SAPERE DAI SEGRETARI DEI PARTITI CHE SOSTENGONO IL GOVERNO MONTI CHI DEVE DECIDERE?

 

GLI INQUILINI RESISTENTI
PRENDONO PAROLA

PER CONSEGNARE LA LETTERA
AI SEGRETARI DEI PARTITI PD, PDL, UDC

PORTIAMOGLIELA INSIEME

APPUNTAMENTO

A PIAZZA SS. APOSTOLI

MARTEDÌ 15 MAGGIO ORE 14.00

 

dopo anni di sacrifici per mantenere e garantirci un alloggio

NOI UNA CASA NON CE LA MERITIAMO?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni