QUANDO IL PUBBLICO FA LA SUA PARTE

Roma -

 

Nel tardo pomeriggio di ieri, è stato formalizzato alla presenza del prefetto di Roma l'accordo tra regione Lazio e Giacomazzi sull'acquisto da parte dell'Ater, anche con il contributo economico del comune di Roma, degli appartamenti di via Pincherle 153/169.

 

Si tratta in totale di 106 alloggi, mentre rimane aperto il problema dei 15 inquilini i cui appartamenti sono stati venduti a terzi da Fata prima e successivamente da Giacomazzi, nonostante la trattativa aperta con la regione Lazio.

 

L'AS.I.A. RdB ritiene importante il risultato raggiunto dopo mesi di mobilitazioni da parte degli inquilini coraggiosi e resistenti e chiede alle amministrazioni di proseguire nella tutela del diritto all'abitare di tutti, a partire dalle 15 famiglie che non potranno rimanere nei loro appartamenti.

Questo è stato ribadito nell'assemblea che si è svolta ieri alla presenza del presidente del Municipio XI , Andrea Catarci, nella sede occupata dagli inquilini di via Pincherle.

 

Crediamo che l'importante cambio di passo segnato con le vicende di viale dei Colli Portuensi e di via Pincherle non deve rimanere un episodio isolato. Pertanto porteremo questi percorsi all'interno della battaglia per la legge regionale sulla casa, che rappresenta l'opportunità per la definizione di politiche abitative in grado di rispondere concretamente ai bisogni dei cittadini. Ci impegneremo insieme all'intero movimento di lotta per la casa romano affinché questa occasione non venga mancata.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati