ROMA: AGLI INQUILINI DELLE CASE POPOLARI ARRIVANO GLI ARRETRATI PER SERVIZI MAI EROGATI. L'ASIA DIFFIDA IL COMUNE.

Tutti gli inquilini delle case popolari possono rivolgersi alle sedi dell'Asia.

Roma -

Il Comune di Roma, tramite la Romeo Gestioni, sta richiedendo agli inquilini ERP l'aumento degli importi relativi agli oneri accessori per l'anno 2014 e il conguaglio degli anni 2007-2008.

Le lettere che gli inquilini stanno ricevendo evidenziano errori ed incongruenze e dimostrano la poca trasparenza e la scarsa considerazione per i diritti degli inquilini che sono impossibilitati dopo cinque anni a verificare le spese effettivamente sostenute. Anche l'aumento richiesto appare illegittimo a fronte delle stato di abbandono e degrado in cui sono lasciati interi stabili e quartieri popolari.

L'Asia, tramite il proprio legale avv. Marina Rossi, ha diffidato Roma Capitale a sospendere immediatamente la richiesta di pagamento degli oneri accessori ed ha chiesto un incontro al Comune per fare chiarezza sui criteri utilizzati per la ripartizione delle spese.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni