SANTA CROCE ZONA ROSSA PER GLI SFRATTI

Firenze -

Una cinquantina di aderenti al movimento di lotta per la casa insieme ad alcuni abitanti del quartiere hanno IMPEDITO questa mattina due esecuzioni di sfratto..

Due sfratti particolarmente "odiosi" per la categorie sociali colpite:

 

*ll primo in Via De' Macci 51. Una donna sola, in un mezzo appartamento che chiede  unicamente di passare il NATALE a casa, che decide di fare intrevenire il movimento solo all'ultimo istente.  Una proprietaria arrogante, alla fine ha dovuto arrendersi davanti alla determinazione espressa dai presenti. lO SFRATTO è STATO RINVIATO A MARZO...

*Il secondo in Via Ghibellina, un anziano di 88 anni, sordo muto che si è visto sottrarre la nuda proprietà dell'alloggio. Uno sfratto che va avanti da oltre dieci anni. Nessuna soluzione prevista per lui e la sua accompagnatrice dalle istituzioni. Una proprietà imbufalita che ha chiamato anche l'ambulanza per richiedere il TSO al povero anziano di turno.

Ma i presenti non hanno ceduto. Hanno chiesto e ottenuto un alloggio per i due abitanti. Hanno chiesto e ottenuto un rinvio tecnico per garantire il passaggio da casa a casa...con avvocati, poliziotti, ufficiali giudiziari che non sapevano cosa fare...e che sono stati riportati a pìù miti consigli...

Ma la tensione resta alta in città. Le troppe esecuzioni di sfratto, la mancanza della proroga (se non i quindici giorni concessi per le vacanze di natale) l'assenza e il totale vuoto istituzionale, la mancanza di rferimenti, fanno crescere il conflitto giorno dopo giorno. Questa aria di rabbia era già palpabile nella mattinata.

E giunto il momento delle responsabilità collettive. Nessun passo indietro sul DIRITTO ALLA CASA, la crisi ai grandi proprietari gliela facciamo venire noi.

GLI SFRATTATI DEL MOVIMENTO DI LOTTA PER LA CASA DI FIRENZE

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni