SFRATTO DI VIA LAIATICO A ROMA: RINVIATO AL 20 LUGLIO PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO

Mercoledì 30 giugno alle ore 15 è stata indetta una mobilitazione in piazza Monte Citorio di tutto l'inquilinato resistente. Una manifestazione contro le dismissioni e gli sfratti, il caro affitti e gli sgomberi.

SOTTO AGENZIA OMNIROMA.

Roma -

Verso le 11.30 si è risolto positivamente il tentativo di accesso dell'Ufficiale Giudiziario in via Laiatico 14 nel IV municipio. La presenza fin dalle prime ore del mattino di un centinaio di attivisti e attiviste dei Blocchi Precari Metropolitani ha impedito che la forza pubblica sostenesse lo sfratto per morosità nei confronti di un nucleo familiare con una ragazza di sedici anni affetta da sindrome di Down. Il commissariato intervenuto per garantire l'intervento dell'U.G. ha dovuto fare retromarcia di fronte alla decisa volontà della famiglia e degli attivisti presenti di non permettere l'operazione. Alla fine veniva notificato il rinvio al 20 luglio prossimo per motivi di ordine pubblico.

Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con il V Dipartimento, il Direttore dell'Ufficio Politiche Abitative del Comune di Roma e il Presidente del IV municipio. In questo passaggio si dovrà definire il futuro di questo nucleo familiare con la garanzia che la soluzione da trovare possa mantenere inalterata la condizione di tutela della ragazza diversamente abile, oggi garantita dalle strutture del territorio.

In assenza di un provvedimento di moratoria degli sfratti, i movimenti per il diritto all'abitare vengono chiamati a difendere il diritto alla casa di inquilini che a causa del caro affitti diventano morosi. Per questo mercoledì prossimo 30 giugno alle ore 15 è stata indetta una mobilitazione in piazza Monte Citorio di tutto l'inquilinato resistente. Una manifestazione contro le dismissioni e gli sfratti, il caro affitti e gli sgomberi.

 

 

Roma, 28 giugno 2010                                        Blocchi Precari Metropolitani

 

CASA, BPM: RINVIATO SFRATTO FAMIGLIA CON RAGAZZA CON SINDROME DOWNOMR0000 4 CRO TXT Omniroma-CASA, BPM: RINVIATO SFRATTO FAMIGLIA CON RAGAZZA CON SINDROME DOWN (OMNIROMA) Roma, 28 giu - «Verso le 11.30 si è risolto positivamente il tentativo di accesso dell'ufficiale giudiziario in via Laitico nel IV municipio. La presenza fin dalle prime ore del mattino di un centinaio di attivisti e attiviste dei Blocchi Precari Metropolitani ha impedito che la forza pubblica sostenesse lo sfratto per morosità nei confronti di un nucleo familiare con una ragazza di sedici anni affetta da sindrome di Down. Alla fine è stato notificato il rinvio al 20 luglio prossimo per motivi di ordine pubblico». Così una nota dei Blocchi Precari Metropolitani. «Nei prossimi giorni ci sarà un incontro con il V Dipartimento, il Direttore dell'Ufficio Politiche Abitative del Comune di Roma e il Presidente del IV municipio - si legge ancora - In questo passaggio si dovrà definire il futuro di questo nucleo familiare con la garanzia che la soluzione da trovare possa mantenere inalterata la condizione di tutela della ragazza diversamente abile, oggi garantita dalle strutture del territorio. In assenza di un provvedimento di moratoria degli sfratti, i movimenti per il diritto all'abitare vengono chiamati a difendere il diritto alla casa di inquilini che a causa del caro affitti diventano morosi. Per questo mercoledì 30 giugno alle ore 15 è stata indetta una mobilitazione in piazza Montecitorio di tutto l'inquilinato resistente. Una manifestazione contro le dismissioni e gli sfratti, il caro affitti e gli sgomberi». red 281334 giu 10 FINE DISPACCIO

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni