UNA DECISIONE SOFFERTA, NECESSARIA, RESISTENTE

MARTEDI’ 13 GENNAIO ’09, ORE 13, CONFERENZA STAMPA IN VIA DELLE VIGNE NUOVE 36

Roma -

Lo scorso 6 dicembre, una trentina di precarie, studenti e famiglie ha dato vita a una nuova tappa del ‘censimento dal basso’ degli immobili inutilizzati a Roma, occupando una palazzina vuota da anni a via delle Vigne Nuove 36.
 
L’iniziativa, oltre che a rispondere a un bisogno materiale, ha rappresentato una tappa della campagna che ha portato alla liberazione dell’Horus il 12 dicembre, giorno in cui la rete dei Blocchi precari metropolitani ha deciso di rilanciare la battaglia contro la rendita e la speculazione avviata un anno prima nello stesso quadrante della città per bloccare la delibera 218.
 
Avendo appreso che l’immobile occupato è stato acquistato il 27 novembre da due famiglie che hanno deciso di ristrutturarlo per andarci ad abitare, i nuclei occupanti hanno deciso di lasciare la palazzina il 13 gennaio, dopo una conferenza stampa alla quale parteciperanno la proprietà dello stabile, la giunta municipale e il gabinetto del sindaco.
 
Famiglie, studenti e precarie troveranno immediata ospitalità all’interno di Horus liberato, che ha deciso di aprire i suoi spazi per dare una risposta concreta all'emergenza abitativa che investe il territorio.
 
Si apre così una nuova fase di resistenza e di lotta contro la rendita che porteremo anche al tavolo interistituzionale convocato per il 14 gennaio dall’assessore regionale alla cultura che discuterà della vertenza dell'Horus.
 
Da qui riparte la campagna dei Blocchi precari metropolitani in difesa degli spazi sociali, contro nuove cementificazioni, per il riutilizzo del costruito, per il diritto alla casa e al reddito.

                                       

Blocchi Precari Metropolitani

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni