EURISPES: A ROMA AUMENTANO LE CASE VUOTE

Roma -

 

Tra i capoluoghi di provincia del Lazio, è Roma ad avere il record dei prezzi per l’acquisto di case.

Secondo i prezzi medi rilevati dall’Eurispes con la ricerca fatta per Camera di Commercio di Roma-Bir (Borsa Immobiliare Roma), l’acquisto di un appartamento di circa 70 mq nella zona centrale della capitale varia da 372.633 a 492.897 euro; a Viterbo il prezzo oscilla tra i 79.567 e i 109.667 euro; a Latina tra gli 84.100 ai 117.600, a Rieti tra i 67.200 e i 90.300, a Frosinone tra i 64.969 e i  94.500 euro.

 

Non è diversa le tendenza per gli affitti: il prezzo mensile per la stessa casa al centro di Roma, 70 mq circa, varia da un minimo di 1.705 euro ad un massimo di 2.252 euro; a Viterbo da 369 a 518 euro; a Latina da 339 a 495 euro; da 245 a 364 euro a Frosinone; da 230 a 307 euro a Rieti.

 

Nel Lazio molte case sono vuote: la domanda di alloggio è di 30mila abitazioni.

Il numero delle abitazioni non occupate è passato – secondo la ricerca – dalle 511.699 del 1991 alle 473.778 del 2001 (dati Istat).

 

A Roma aumentano le abitazioni non occupate: dalle 104.785 del 1981 sono passate alle 186.592 del 1991 fino ad arrivare alle 277.319 nel 2001.

 

 L’incidenza delle famiglie proprietarie è in costante crescita: 34% nel 1971, 46% nel 1981, 59% nel 1991, 64% nel 2001.

 

Le famiglie romane che vivono in affitto sono 261mila, il 24% del totale.

 

Per quel che riguarda gli sfratti la situazione è in fase di peggioramento: nel 2006 gli sfratti sono stati circa 6mila, con un aumento del 6% rispetto al 2002 e, dato ancor più preoccupante, quelli per morosità sono stati più del 50% del totale, ovvero 3.279.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni