SFRATTI: DICHIARAZIONE DEL MINISTRO DELLA SOLIDARIETA' SOCIALE

Roma -

 

 

 

Dichiarazione del Ministro Ferrero: “Con l’approvazione della sospensione degli sfratti per i soggetti deboli fino al 15 ottobre 2008 si consente ai Comuni e agli IACP di portare a compimento il piano straordinario di edilizia pubblica.

Come noto, con il finanziamento proveniente dall’extra gettito saranno recuperati o realizzati  circa 12mila alloggi che garantiranno il passaggio da casa a casa per gli sfrattati e soggetti svantaggiati.

Si tratta di un fatto importantissimo perché per la prima volta in Italia una sospensione degli sfratti è finalizzata ad un piano già programmato e finanziato adeguatamente.

Va poi smentito decisamente che la sospensione degli sfratti approvata sia solo per le grandi città, come chiedeva la Confedilizia. Grazie alla battaglia di Rifondazione tale sospensione riguarda – così come era stato deciso in Consiglio deii Ministri - tutti i comuni ad alta tensione abitativa e si rivolge alle famiglie con basso reddito e in condizioni disagiate Si tratta di famiglie di anziani, portatori di handicap, malati terminali o con figli a carico.

Un intervento quindi a favore dei più deboli per cui ci siamo battuti a lungo”.

 

Roma, 21 febbraio 2008

Ministero della Solidarietà Sociale

Ufficio Stampa

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni