SFRATTI: I MEDICI DEVONO TUTELARE I CITTADINI

Roma -

Il Presidente dell’Ordine Provinciale di Roma dei Medici incontra l’AS.I.A. RdB :

“I medici impegnati nei procedimenti di sfratto sono tenuti a rispettare il codice deontologico e a tutelare i cittadini”

 

 

Si è svolto oggi pomeriggio l’incontro tra il Presidente dell’Ordine Provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Mario Falconi  e alcuni rappresentanti dell’AS.I.A. – RdB.

 

Oggetto dell’incontro, richiesto dall’AS.I.A. lo scorso 7 febbraio, l’atteggiamento tenuto dal personale medico nel corso dei procedimenti di sfratto, che è parso spesso complice delle esigenze della proprietà più che garante dei cittadini, come accaduto alla signora Maria Concetta Sisinni, una 77enne invitata dal medico a uscire dalla propria abitazione per effettuare la misurazione della pressione e sfrattata il 1 febbraio.

 

Il dottor Mario Falconi si è impegnato a prendere pubblicamente posizione per chiedere ai medici di attenersi al codice deontologico e di certificare con chiarezza la condizione fisica degli sfrattati, affinché non si prestino a tutelare le ragioni della proprietà invece che i cittadini.

 

Lo stesso Falconi ha poi reso nota la possibilità di fare un esposto nei confronti di tutti i medici, a partire da quello che ha accompagnato fuori dall’appartamento la signora Sisinni, che violano il codice deontologico presso la Presidenza dell’Ordine, dalla quale partirà un procedimento immediato a verifica del comportamento tenuto.

 

L’AS.I.A Rdb esprime soddisfazione per l’incontro e auspica che questa importante presa di posizione possa avere una funzione deterrente e spingere il personale medico a non rendersi complice delle esecuzioni degli sfratti.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati