CASE POPOLARI: SOSPESO IL RISCATTO DEGLI ONERI ACCESSORI MA CONTINUA LA SOTTOSCRIZIONE DELLE DIFFIDE

Roma -

In seguito alla diffida sottoscritta presso i nostri sportelli da oltre 500 inquilini del Comune di Roma nei confronti della Romeo Gestioni, l’assessore Antoniozzi ha deciso la sospensione delle procedure in corso relative agli oneri accessori messi a conguaglio per gli anni 2000-2007, come comunicato al nostro legale - Vincenzo Perticaro - dall’Assessorato al Patrimonio e alle Politiche abitative in data odierna.

 

Nelle lettere degli inquilini, inviate per conoscenza al Sindaco e all’assessore alla Casa,  si contesta l’illegittimità delle richieste di pagamenti di oneri accessori e conguagli per gli anni precedenti al 2007 inviate a migliaia di affittuari  perché è intervenuta la prescrizione degli stessi.

 

Nella diffida si chiede il rispetto della normativa vigente, la quale prescrive la menzione del criterio di ripartizione e l’effettiva individuazione dei consumi in base ai servizi goduti.

 

Il tavolo di confronto, con la presenza della Regione Lazio, dovrebbe essere convocato in tempi brevi per convenire le modalità applicative, previa verifica dei conteggi.

 

L’AS.I.A. RdB prosegue nell’organizzazione delle assemblee nei lotti comunali e rinnova l’invito agli inquilini a sottoscrivere le diffide. La mobilitazione proseguirà fino a quando le richieste del Comune e della Romeo non saranno definitivamente accantonate.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati