EMERGENZA PONTEVECCHIO: IERI UN PRESIDIO DAVANTI AL COMUNE DI BOLOGNA

Bologna -

Le condizioni dello stabile di via Pontevecchio versano ancora in condizioni di grave emergenza.
Da quando, nel marzo scorso, è cominciata la mobilitazione degli inquilini nulla è cambiato.
Notizie di presunte vendite ,ordinanze sindacali, promesse si sono susseguite nei mesi ...ma a oggi i residenti di quell' isolato si ritrovano ancora con le zecche in camera da letto e il fetore di fogna che invade gli appartamenti.

Durante lo sciopero generale e generalizzato del 9 novembre indetto dai sindacati di base, dopo le prime piogge che avevano inondato la camera da letto di una famiglia e costretto all' evaquazione di un altro appartamento, si era chiesto un incontro urgente con l' assessore.

Siamo al 3 dicembre, l'incontro con l' assessore è stato fissato per il 13 dicembre, non considerando l' urgenza che una situazione come questa impone.

I residenti di via Pontevecchio alle soglie di un nuovo inverno in una condizione abitativa da "Terzo Mondo" hanno l' impressione che si stia giocando sulla loro pelle....

In una assemblea partecipata, su proposta del sindacato AS.I.A-RDB\Cub al quale tutti gli inquilini sono iscritti si è deciso di proporre al comune l' acquisizione  dello stabile, vedendo questa come unica soluzione a garanzia di un futuro abitativo dignitoso.

A oggi non hanno ricevuto nessuna risposta.

Per AS.I.A Rdb\CUB
Via Monterumici 36\10
tel 051/385932
Chiara Lombardi 3398026562

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni