COLLI PORTUENSI: L'IMPORTANZA DI RESISTERE UN MINUTO DI PIU'

Roma -

La vicenda degli inquilini di Colli Portuensi sta per concludersi positivamente. Questa mattina l’assessore alla Casa della regione Lazio, Mario Di Carlo, ha incontrato i rappresentanti di Gabetti, l’agenzia immobiliare incaricata dal Fondo pensione dei dipendenti dell’ex Cassa di Risparmio di Trieste, ora Unicredit, per la vendita degli appartamenti interessati.

La Gabetti e la Regione Lazio hanno trovato un accordo di massima che consentirebbe alla Regione, attraverso l’Ater, di acquistare in blocco tutto l’invenduto. A quel punto gli inquilini continuerebbero a pagare all’Ater lo stesso affitto che fino ad oggi hanno versato al Fondo pensione.

Se domani il Fondo darà il via libera a Gabetti, l’Ater potrebbe concludere la trattativa entro venti  giorni.

Rimane da risolvere il nodo di tre inquilini i cui appartamenti sono stati già venduti a terzi.

Gli inquilini di via dei Colli Portuensi 187 e l’AS.I.A. RdB considerano questo accordo il risultato della loro mobilitazione continua e ritengono che lo strumento trovato per Colli Portuensi possa rappresentare la soluzione anche per gli inquilini alle prese con sfratti e dismissioni, a partire da via Pincherle ed Enasarco.

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati