ROMA: PRECARI E SENZA CASA OCCUPANO IL IV MUNICIPIO

Roma -


NON VOGLIAMO ALTRO CEMENTO,
VOGLIAMO LE CASE VUOTE CHE AVETE GIA' COSTRUITO



Questo pomeriggio un centinaio di persone - precari, senza casa, attivisti dei centri sociali - ha bloccato i lavori del Consiglio Municipale quando si è capito che ancora una volta sarebbe stata rimandata la discussione e la votazione sulla delibera comunale (218/2007) che regala ai costruttori Caltagirone, Parnasi e Toti più di un milione di metri cubi di nuove case private da costruire alla Bufalotta-Casal Boccone.

Quando si è sparsa la notizia che gli assessori comunali Morassut e Minelli avevano rimandato la loro partecipazione al prossimo martedì, i cittadini presenti hanno cominciato a protestare contro il solito balletto della politica.

La destra strumentalizza, la maggioranza si divide e l'unica decisione che i cittadini si aspettano, il rigetto della delibera, viene rimandata ancora.


Al termine della protesta è stata riconvocata una nuova mobilitazione per martedì 18 dicembre, presso la sala Agnini di piazzale Adriatico, quando arriveranno gli assessori(?),i quali già sanno così cosa li aspetta.


NO al saccheggio di Roma: casa e reddito per tutte e tutti.

Roma 10 dicembre 2007

BLOCCO PRECARIO METROPOLITANO - Roma nord est
Horus occupato
Astra19 spa
Gli occupanti di via Volonté
Asia-RdB

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni